Monthly Archives: October 2017

City in love.

Voglio il grigio metropolitano. Voglio occhi vispi, bocche in primo piano. Voglio la musica, della radio il fiato, la voglio che s’unisce al giorno spaiato, quello sghembo, messo per errore nella scatola dei giorni di sole. Voglio sentire lontano nel … Continue reading

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Attimi.

Parole violente, sputate allo spuntare del giorno, spezzano l’inizio dell’altrimenti a questa tristezza. Un disco interrotto, percosso da sassi che rotolano dalla bocca, spostarsi non serve. La luce mattutina fugge offesa, anche se resta diversa da com’era. La gioia, anche … Continue reading

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Quando non stavo con i piedi per terra.

Quando non stavo con i piedi per terra e ragionavo molto male, la vita sembrava un carnevale. Appoggiati i piedi sul suolo, ho capito quanto l’uomo fosse solo. L’uomo o la donna, s’intenda. Il sessismo della lingua, dice, pure questa … Continue reading

Posted in Uncategorized | Leave a comment